Home » Bellezza e Benessere » Idratanti corpo: meglio l’olio o la crema?
  • Idratanti corpo: meglio l’olio o la crema?

    L’idratazione post doccia è indispensabile per garantire una pelle morbida, setosa e piacevole al tatto. Non solo, perché i prodotti idratanti sono in grado di ristabilire il tono della pelle dopo bagni o docce particolarmente caldi e sono un alleato indispensabile dopo l’esposizione solare. I rituali di bellezza legati alla detersione e all’abbronzatura chiedono infatti di essere seguiti da un processo di idratazione che può essere svolto scegliendo prodotti in crema o in olio. Ma quali sono le differenze fra le due tipologie di prodotto?

    Le creme e le formule in latte contengono una buona percentuale di acqua e sono quindi indicate per chi ha bisogno di un’idratazione veloce e attenta. Queste formule vengono infatti assorbite in modo immediato e lasciano la pelle asciutta dopo pochi secondi, perché l’acqua contenuta evapora e si deposita sul derma assieme ai principi idratanti e protettivi. Le creme e le formulazioni in latte sono quindi ideali per chi non ha problemi di pelle disidratata e ricerca una naturale idratazione della pelle in ogni stagione, ma anche per chi ha una pelle abbastanza impura e tendente a formare brufolini, soprattutto nella zona delle spalle, delle gambe e delle braccia.

    Le formulazioni post bagno in olio sono invece più intense e per alcune persone possono risultare di difficile assorbimento. Per questo motivo è ideale applicarle quando la pelle è ancora bagnata, per creare un’emulsione che può essere assorbita più facilmente dal corpo. Le formulazioni in olio possono risultare utili a chi ha la pelle molto secca, disidratata e anche a chi cerca una formula antiage e protettiva.

    crema-olio-donna

    L’alto contenuto di sostanze nutrienti e idratanti degli oli può dare origine ad una consistenza troppo densa e il risultato può rivelarsi in una pelle che rimane lucida e anche unta, in particolare in estate (soprattutto se si ha una pelle normale). La scelta dei prodotti più adatti deve essere quindi preceduta dall’analisi del proprio derma e può cambiare anche a seconda delle stagioni. La bontà delle formulazioni in olio si legge in ogni caso nell’elevata concentrazione di sostanze preziose, fattore che nelle creme e nei latti si rivela essere più diluito. Questa caratteristica induce chi usa l’olio ad impiegarne poche quantità, mentre le creme e le formulazioni in latte possono essere massaggiati anche in quantità generose.

    Proprio il massaggio è la chiave di tutto, perché mentre le formulazioni in latte e crema possono essere massaggiate velocemente, gli oli chiedono di insistere per potere penetrare nel derma e quindi svolgere la loro azione ricostituente e idratante. Un piccolo segreto per rendere le formulazioni in olio più gradevoli risiede nell’aggiungere qualche goccia di olio essenziale alla formula originale, scelto in formulazioni attente e di ottima qualità. Attenzione agli oli che ‘macchiano’ come quelli di agrumi; la scelta può quindi ricadere sulla buona lavanda o sulle proposte più erbacee come la salvia, il basilico e il rosmarino, oli ideali per il dopo sport e per rinfrescare la pelle nella calda stagione stiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Parla con noi
Ciao,
sono la tua assistente personale. Se hai bisogno di informazioni, oppure devi modificare un appuntamento puoi scrivermi.