Home » Bellezza e Benessere » I peeling d’inverno che ci fanno risplendere
  • I peeling d’inverno che ci fanno risplendere

    Il peeling è un trattamento che spesso riconduciamo all’estate, al desiderio di avere una pelle luminosa e uniforme in previsione della tintarella. Ma per sfoggiare una pelle morbida e setosa anche in inverno, il peeling è il trattamento giusto da fare, a patto che sia dolce e che sfrutti i buoni ingredienti di stagione.

    Anche nei mesi freddi è infatti importante esfoliare la pelle, soprattutto perché l’umidità atmosferica, gli abiti pesanti e il tanto tempo passato al chiuso portano a renderla spenta e opaca. Il peeling aiuta quindi a ridonare freschezza alla pelle e a farla splendere anche a dicembre, soprattutto in attesa delle vacanze invernali e delle festività.

    Il peeling d’inverno può sfruttare ingredienti mirati, quindi vediamo alcune ricette e qualche consiglio per farlo a dicembre:

    • il peeling balsamico: il peeling balsamico è un vero toccasana per chi ha il naso chiuso e desidera rinfrescare la pelle con ingredienti super naturali. Durante la doccia, che deve essere bella calda, è consigliato massaggiare la pelle con un composto semplice e naturale, che può essere preparato con sale rosa dell’Himalaya in polvere, olio di cocco in abbondanza e qualche goccia di buon olio di menta. Questo peeling è molto balsamico, favorisce l’ossigenazione della pelle e, grazie agli aromi balsamici della mente, aiuta ad aprire le vie aeree. In più, il peeling a base di sale rosa dell’Himalaya è un toccasana per la circolazione rallentata e per le gambe affaticate, quindi può essere effettuato quando sentiamo le gambe pesanti e abbiamo bisogno di una sferzata di vitalità;
    • il peeling nutriente: due semplici ingredienti per un peeling adorabile, che serve per coccolarci nelle fredde giornate d’inverno. Si tratta dello zucchero grezzo e del miele, ingredienti molto mineralizzanti che possono essere sfruttati per preparare un gommage dolce, da applicare anche sul viso e da insistere sulle parti più ruvide come le ginocchia, i gomiti e i talloni. Ciò che conta è impiegare ingredienti di qualità e, se il corpo ha bisogno di idratazione, è possibile aggiungere un semplice cucchiaio di olio di oliva, che nutre la pelle e la rasserena nelle giornate più fredde.

    Il peeling di inverno chiede di essere effettuato alla sera, prima di coricarsi o in una giornata in cui non pensiamo di uscire. La pelle trattata con il gommage si propone, infatti, un po’ delicata per i primi momenti, quindi è ideale non metterla di fronte al freddo o all’umidità. Il trattamento deve essere eseguito in un ambiente molto caldo e, alla sua conclusione, è ideale riposarsi un po’ di minuti e quindi applicare un’ottima crema nutriente o un olio naturale per ristorare la pelle.

    Il peeling di inverno può arricchirsi inoltre della forza degli oli essenziali. Quali scegliere? I più adatti per l’inverno sono sicuramente quelli caldi e avvolgenti dei legni, quindi il sandalo, la cannella e anche il muschio. Chi ama i sentori orientali può sfruttare il patchouli o l’ambra, mentre chi ricerca il calore della frutta può orientarsi verso i profumati oli di agrumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Parla con noi
Ciao,
sono la tua assistente personale. Se hai bisogno di informazioni, oppure devi modificare un appuntamento puoi scrivermi.